1° Puntata – Cara Mosca

Il 12 luglio sono arrivato a Mosca e mi sono ritrovato in una città dal clima mite e gradevole, contrapposto ai visi, spesso imperscrutabili, dei suoi abitanti.

Mosca sembra essere in piena crescita economica: grossi SUV dai vetri oscurati sfrecciano per le strade e le ragazze in centro cercano freneticamente l’ultimo capo alla moda e sfoggiano microgonne che mozzano il fiato.

Nel corso della mia settimana di permanenza in città ho cercato di entrare nell’ottica del viaggio di lungo periodo: niente spese inutili, un occhio attento ai prezzi, colazioni e cene in ostello. Secondo una ricerca pubblicata di recente, Mosca è, per uno straniero, la città più cara al mondo. E la mia esperienza lo conferma: un letto in ostello costa quasi 25 euro, un prezzo oltre la media europea, e al supermercato, se si e’ disposti a spendere, si puo’ comprare di tutto: dalla pasta De Cecco ai formaggi francesi, dai migliori olii d’oliva al whiskey scozzese.

In ostello quasi tutti i viaggiatori provengono da San Pietroburgo e terminano il loro viaggio a Mosca oppure sono in partenza per la Transiberiana; il mio itinerario, che punta a sud, verso le steppe kazake, desta interesse e curiosità. Incontro Miguel, spagnolo di Barcellona, che sta per intraprendere un tragitto pressoche’ simmetrico al mio. Ci scambiamo gli indirizzi email. Potremmo incrociarci nuovamente in India.

Copyright © 2007 - All Rights Reserved

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: