Viaggio di 2 Settimane in Cina (5°parte): Il Palazzo d’Estate e altri Templi da non perdere


Nei 3 giorni successi alla visita della Grande Muraglia, ci siamo dedicati a visitare alcuni dei maggiori siti presenti a Pechino: Il Palazzo d’Estate, il Tempio del Cielo e il Tempio dei Lama.
Tutti e tre così diversi, ma anche così tipicamente cinesi, almeno per un visitatore occidentale. Infatti alcuni elementi sono ricorrenti: la vastità dei siti; la presenza di innumerevoli strutture, e di una sorta di cammino invisibile che le congiunge; l’attenzione ai particolari e la sensazione di essere in un piccolo universo formato da tanti pianeti e satelliti.

Ma è meglio fare un esempio, altrimenti le mie parole sono difficilmente capibili. Prendiamo il Palazzo d’Estate. Dire “palazzo” è un eufemismo perchè si intende in realtà una vasta area che comprende un lago artificiale (il lago Kunming) e una miriade di edifici grandi e piccoli disseminati lungo le sue rive.
Vi è un viale porticato che segue tutto il percorso del lago e porta ai vari edifici.
Si può percorrere la zona in lungo e in largo e anche attraversando il lago, ma ci vorrebbero diversi giorni per visitare tutto.
Una delle “zone” che mi ha affascinato di più è la Collina della Longevità e descrive bene quello che intendevo prima. Si parte da un palazzo alla base, per poi salire di “livello” e incontrare un altro palazzo e poi su ancora un tempio buddista. Il primo, perchè in cima ve ne è un altro. E’ il punto finale? No, in realtà non lo è, perchè tutta la collina è disseminata di altri palazzi…

La stessa magia e sensazione di trovarsi in un piccolo universo lo si ha al Tempio del Cielo. Anche qui abbiamo un parco molto grande, di cui il Tempio del Cielo vero e proprio è solo una piccola parte. Tanti altri sono gli edifici presenti.
Ma rispetto al Palazzo d’estate, pieno di turisti e soprattutto visitato per godersi lo splendido luogo, il parco del tempio del cielo è usato dai cittadini di pechino proprio come parco, dove venirsi ad incontrare e praticare una delle tante attività “collettive” che i cinesi gradiscono: ballare, praticare il Tai Chi, oppure… il Karaoke! :-)

A differenza dei due siti appena descritti, Il Tempio del Lama è un luogo prettamente religioso. Anche il Tempio del Cielo è religioso, precisamente Taoista, ma è anche molto “laico” nella sua impostazione di parco. Invece il Tempio dei Lama è il maggior tempio lamaista a Pechino.
Anch’esso è molto vasto, anche se meno rispetto ai precedenti siti. Ma anche qua ritroviamo il concetto di “percorso”: tanti templi, e una sorta di “ascesa” passando da un tempio all’altro fino a quello “maggiore”. Dove, va detto, si trova un’impressionante statua di Buddha, che ci sta appena dentro l’edificio e lo riempie quasi del tutto.
Ma anche i templi precedenti presentano aspetti curiosi: un lupo gigante, tutto nero, al quale infilare le offerte nelle narici; una stanza con una miriade di statue tutte uguali del Buddha; e tanti monaci Lama che girano e bacchette di incenso che continuamente bruciano e continuamente vengono rinnovate dai fedeli e dai monaci.

Copyright © 2010 - All Rights Reserved

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: