Soggiorno a Pechino: come muoversi e cosa mangiare

Arrivare da Milano a Pechino è stato un bel salto! Non appena ho messo piede in questa città ho avvertito subito di essere in un posto veramente diverso da quello in cui sono abituata a vivere. Gia’ Milano è caotica, ma Pechino lo è moltiplicata per 1000.

Ho sempre il ricordo del nostro arrivo in metro…e della coda lunghissima di cinesi che abbiamo trovato, tutti messi in maniera ordinatissima ad attendere che arrivasse il loro turno, con dei vigili che tenevano d’occhio le file, non si sa mai se qualcuno non si tenesse allineato!

L’alberghetto in cui siamo andati si trovava nelle vicinanze di Piazza Tienammen ed era abbastanza carino, con un ristorantino tipico cinese proprio davanti. La cosa che mi ha colpito di questo posto, a conduzione familiare, è stata che in pratica il cibo cinese è veramente diverso, e piu’ genuino anche, da quello proposto nei nostri ristoranti cinesi in Italia.

Niente involtini primavera o pollo alle mandorle, ma tanta verdura lessata, erbette varie, melanzane e tofu in tutte le salse. Stelle a favore anche per la birra cinese, che devo dire si beve come acqua! Le figlie dei gestori erano adorabili: intorno ai 13 anni, con i capelli legati a coda, molto educate e con un sorriso espressivo (a differenza degli adulti che non si capisce cosa pensano e se pensano a volte!) che guardavano le telenovela cinesi con samurai etc, che a me facevano tanto venir da ridere, ma che per loro, mi è sembrato di capire, è roba serissima.

Di fronte a questa Pechino, abitata dai ceti medi, come un po’ del resto in tutte le grandi citta’, si trova invece la Pechino del business, dove ruotano gli affari e gli interessi commerciali del paese, con gigantesche cartellonistiche pubblicitarie, grattacieli e mega alberghi.

Piazza Tienammen è piena di ragazzi/ragazze che ti abbordano in ogni modo. Un ragazzo, ad esempio, ci ha detto che voleva esercitarsi a parlare in inglese e quindi voleva parlare con noi.

Visitare comunque Pechino ad agosto è davvero sconsigliabile. Il caldo e lo smog insieme sono davvero letali, sicuramente andarci ad aprile-maggio sarebbe stato molto meglio.

Copyright © 2010 - All Rights Reserved

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: