Relax a Helsinki


Helsinki ci è parsa una città godibile e rilassante: gente sì, ma mai un affollamento stressante. Molti giovani prendevano il sole nei vari giardini e in centro, una miriade di musicisti di strada. Ma non gente improvvisata: c’era un gruppo di 4 violiniste, due bambini con il sassofono veramente bravi, e tanti altri.

Di antico non c’è molto (qualche chiesa ma nulla di eccezionale), ma di arte contemporanea sì. In tutta la città si respira arte e design. Ad esempio il Kiasma, il Museo di Arte Contemporanea: è allestito in un edificio bizzarro che sembra una grossa balena (o meglio, a me è sembrato una balena) e contiene un sacco di opere di pregio, divertenti e molto creative. In particolare ci ha colpito un video, The Complaints Choirs, che potete vedere su You Tube.
Oltre ad essere una gran bella operazione artistica, questo video mostra la squisitezza e l’ironia dei finlandesi, cosa che abbiamo potuto apprezzare in tutto il viaggio e con tutte le persone che abbiamo incontrato. E’ per questo che la Finlandia ci è rimasta nel cuore.

Ritornando ad Helsinki,

Copyright © 2006 - All Rights Reserved

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: