Tra i vigneti dell’Alsazia

Alla fine del nostro viaggio in Norvegia, abbiamo deciso di concederci una sosta di qualche giorno in Alsazia. Obiettivo: bere e comprare vino! :-)

Come molte delle nostre decisioni, anche questa è stata improvvisata. Nessuna idea del posto, sapevamo solo che si produce vino…
Abbiamo trovato alloggio in un paesino sulle colline della regione vinicola, di nome Labaroche. Qualche difficoltà nel trovare l’albergo, perchè Google Maps ci dava un’indicazione sbagliata… nemmeno Big G è perfetto!

L’albergo era molto carino, e molto francese, come pure la proprietaria che ci parlava con un profluvio di “Voilà” e “Merci”, ad indicare la gentilezza e il bon ton dei francesi.

AlsaziaMa torniamo ai vini. In zona vengono prodotti soprattutto vini bianchi, ad eccezione del Pinot Nero, che comunque per essere un rosso è molto leggero.

Tutta la regione è attrezzata per accogliere i turisti del vino e lungo la strada viene sempre indicato che ci si trova lungo la “strada dei vini”.

 
 

La prima visita ad una cantina è stata a Sigolsheim. Come vi dicevo, siamo andati a caso, ma fin da subito abbiamo trovato un’ottima accoglienza.
Qui come in tutte le altre cantine, abbiamo sempre trovato qualcuno che ci ha seguito e che ci ha fatto assaggiare i suoi prodotti.

Abbiamo quindi girato in questa campagna verde di vigne (a destra vedete il percorso), con i suoi paesini un po’ medievali: Riquewihr, Ribeauvillé, Turkheim e tanti altri, tutti altrettanto graziosi.

Ma per descrivere i luoghi, la cosa migliore sono le foto, eccone alcune:

Copyright © 2011 - All Rights Reserved

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: